venerdì 5 maggio 2006

quando la giornata è storta

Oggi è stata una giornata pesantissima, tutto è cominciato per il verso sbagliato quando la sveglia è suonata alla solita ora, ma che a me sembrava troooppo presto, nemmeno il tempo di rendermi conto di essere al mondo e le cane cominciano a far feste, rubarmi ciabatte e farmi sgambetti.


Non so benissimo come, ma mi trascino fino al lavoro con la speranza che la gente se ne stia un po' a casa a risparmiare per le vacanze o per quelsiasi altra cosa e invece alle 8.56 c'erano già 2 persone fuori dalla merceria...ma pork! Ovviamente la mattinata NON è trascorsa leggera, ma al contrario con milioni di scale fatte, a volte inutilmente; cosa ben più grave durante la pausa pranzo ho saltato anche la pennichella al parco visto che sono andata a recuperare le schede per il cell e soprattutto perchè non avendo più la sveglia avevo paura di svegliarmi a pomeriggio inoltrato (ma per domani mi sono già organizzata con una minisveglia!!!). Il pomero se possibile è stato anche peggio con una simpatica coppia di clienti che appena mi son girata hanno detto "Ma questa qui capisce qualcosa?!?" e io che rispondo "Sa cosa? il fatto è che se anche non capissi niente purtroppo per lei ci sento molto bene, arrivederci!" (mica avevo finito di servirli...la mia collega ha tentato di fare da pacere...)


Le note positive: finalmente il capo mi ha dato il mio misero stipendio, domani è venerdì, tra poco tocco il letto e dormo!

3 commenti:

  1. dai dai dai che domani è venerdì! poi c'è sabato poi domenica ed ancora lunedì...mmm...

    RispondiElimina
  2. ecco...sì, grazie per avermi fatto notare il susseguirsi dei giorni...prrrt!

    RispondiElimina
  3. utente anonimo5 maggio 2006 20:31


    Anche se l'ambiente non è lo stesso SO cosa sono e che possono fare e dire i clienti maleducati e col dito nel culo per star su belli tesi con le loro camicine bianche e i pantaloni attillati!

    (parlo di quelli della mia fabbrica di mierda!)

    E siccome so anche come si vivono giornate pesanti e stressanti...

    (soprattutto quando l'orologio decide di farti svenire ogni volta che ci butti l'occhio!)

    un abbraccio grosso grosso!


    ciao Docet!

    stef'

    RispondiElimina