sabato 20 maggio 2006

LA vs NLI

Parlo di Milano, ma forse la cosa può essere generalizzata e mi piacerebbe scoprirlo, in ogni caso a Milano la popolazione umana adulta si divide principalmente in due gruppi: Lavoratore Alienato (LA) e Non Lavoratore Insofferente (NLI).


Le differenze sono lampanti durante tutte le attività, ma si possono notare in particolare modo nell'approcio e nel rapporto coi mezzi pubblici.


Il LA predilige la metropolitana, ha un giornale comprato all'edicola o uno di quelli gratuiti, di solito è solitario e in ogni caso quasi sempre silenzioso.
Il NLI ha una propensione verso i mezzi di superficie, ogni tanto ha un libro, ma più spesso la borsa della spesa o dello shopping, a seconda dell'età, se giovane viaggia in gruppo, se adulto/anziano in coppia, coglie ogni occasione per attaccare bottone.


Durante una giornata di sciopero dei mezzi il LA è agitato, ma fondamentalmente non cambia molto dagli altri giorni, i suoi orari non vengono intaccati, le abitudini rimangono le stesse di ogni giorno.
Il NLI invece patisce la giornata, crede quasi impossibile poter sopravvivere perchè non sia mai fare 500mt a piedi, quindi li vedi ammassati attorno al palo della fermata del loro tram preferito in attesa del crumiro. Fanno combricola anche se non si sono mai visti e cominciano a dire che "Quelli lì di cosa si lamentano? Mica si ammazzano di lavoro, loro!" "E poi cosa vogliono l'aumento? Con il servizio che danno!!!" "E quelli della metropolitana? Lavorano talmente poche ore che hanno tutti il secondo lavoro"


In caso di mezzo intasato, e questo succede quasi esclusivamente in metropolitana, LA che si trova all'interno del mezzo nell'ordine: chiude il giornale, sbuffa, si contorce, unisce i piedi, si aggrappa e cerca di occupare due cm quadrati meno del solito. Se si trova all'esterno: prova a salire, spinge, infila la borsa tra una persona e l'altra, si fa spazio e "grazie...mi scusi!"
Il NLI in situazione analoga se si trova all'interno del vagone: sbuffa, comincia a borbottare, si piantona al suo posto, tiene i gomiti larghi e lancia sguardi di minaccia e alla fine sbotta con un "ma non vede che non c'è più spazio?" ovviamente sta rispondendo al compare che è sulla banchina che sgomita, sorpassa, cerca di intrufolarsi e ha appena urlato "Ma allora? Se vi spostate un po'! Non vedete che di la è tutto vuoto?!?" . Lo sguardo di tutti vaga sulla marea di teste e tutti pensano la stessa cosa: "in effetti proprio qui ttra le due sbarre che ci sono per tenersi...se uno si sdraia tiene un po' gli addominali..."


Per ora e per quanto riguarda il mio personale punto di vista vincono gli LA, ma è solo l'inizio dello studio, avrò modo di notare altro e vi renderò partecipi!

4 commenti:

  1. diciamo che a VC se trovi uno che ti carica da autostoppista sei fortunato perchè i mezzi non ci sono nemmeno quando non scioperano!

    RispondiElimina
  2. beh diciamo anche che a vc si gira per bene in baisicol senza essere asfaltati ogni 3 metri...

    RispondiElimina
  3. utente anonimo22 maggio 2006 14:42

    io ti proporrei di continuare il tuo studio all'uffcio postale e al supermercato di sabato/domenica....

    ..in bocca al lupo e , al supermercato, attenta agli stinchi!!!

    :)

    ele

    RispondiElimina
  4. grazie ele per il consiglio!


    vedrò quali altre occasioni di studio mi capiteranno...


    probabilmente il prossimo sarà inerente al mio lavoro...

    RispondiElimina